Uno Scorcio di Roma

Uno Scorcio di Roma

mercoledì 9 aprile 2014

Domenica 6 Aprile 2014


La giornata inizia già alle 7:00 della mattina, quando svegliamo il nostro cangurotto che oggi sembra voler poltrire fino a tardi nel lettone di mamma e papà.
Lavati, vestiti e raccolta tutta l'attrezzatura ....oops....ci dimentacavamo la pappa per Laira (la nostra Beagle), alle 8:00 in punto usciamo di casa alla volta di Piazza Augusto imperatore, luogo d'incontro del gruppo per la visita alla'Ara Pacis.

Quanto è bello girare per Roma di Domenica, in soli 40 minuti siamo arrivati all'Ara Pacis partendo da Ciampino.

Il tempo guadagnato lo impieghiamo, ovviamente, per la nostra consueta colazione energetica....
Oggi abbiamo scelto un locale, anche se caratterizzato da una estetica un po industrial chich e quindi non del tutto appropriato al nostro modo di essere e soprattutto al nostro abbigliamento, accogliente e ricco di scelta; coon prodotti di ottima qualità ad un prezzo adeguato.

Caffè Gusto a Roma: un cornetto alla crema, un muffin caldo al cioccolato, un millefoglie con cioccolata, un succo di frutta, una spremuta di arancia, un latte macchiato ed un caffè per un totale di € 13,00.

Alle 9:30 ci riuniamo con il gruppo per cominciare la visita all'Ara Pacis. La struttura esterna (opera dell'arch. Meyer e Fucsas) anche se un po' moderna, grazie alle sue ampie vetrate permette alla luce di Apollo.....ooops....scusate....del Sole di illuminare in tutta la sua grandezza e splendore l'altare dedicato al nostro Augusto, rendendolo visibile a Km di distanza.

L'opera celebrativa del periodo di pace regalato da Augusto all'intero Impero, cattura la fantasia e l'immaginazione del turista che inerme si lascia trasportare in una Roma da più di un milione di abitanti e completamente ricoperte da marmo scintillantemente colorato.....e bene sì Roma non era in bianco e in nero, bensì era un tripudio di marmi colorati......uno spettacolo meraviglioso!!!!

Alle 10:40 terminiamo la visita, e con ancora negli occhi il bagliore della luce dell'Ara Pacis, ci avviamo alle macchine per darci appuntamento davanti ai cancelli di Ostia Antica.....per un altro viaggio spazio/temporale.

Alle 12:00 i vostri affezionatissimi Marsupiali, con il cangurotto sulle spalle, si ritrovano, come da programma, con il gruppo davanti ai cancelli di Ostia Antica pronti per nuove avventure.

Cominciamo dalla Necropoli visitando la tomba di un personaggio benestante di allora di nome Aristotele che aveva fatto realizzare l'eterna dimora per se e per i suoi successori.
Proseguiamo lungo il Decumano Massimo sotto un sole a dir poco bollente ma rapiti dalle visioni del luogo che regala la ns. Guida con i suoi racconti.

Visitiamo la Locanda degli antichi romani dove è ancora conservato l'antico "bancone scalda vivande", in un orario un po' troppo sospetto, sarà stato un velato accenno della ns. guida al fatto di avere fame?...

Neanche a farlo a posta, un apprtenente al gruppo se ne esce:"....ma noi vogliamo vedere le antiche latrine!!...". Ma dico, proprio ora che che le nostre narici erano inebriate dai dolci aromi della carne in umido, dei fagioli, delle fave....
Così, mesti, e tristemente riportati alla realtà ci dirigiamo ai, più aulicamente detti, Forica per la doverosa spiegazione.

Alle 15 circa la nostra guida da il "rompete le righe" e così i vostri Marsupiali si rifugiano in un angoletto di paradiso dove potersi rifocillare e sfamare il loro cangurotto, dandovi appuntamento alla prossima....

Ave et atque vale.